Restyling di un mobile 3Oggi, sdoganati i tutorial e con l’accesso a prodotti davvero performanti da parte di tutti, è diventato sempre più facile effettuare il restyling di un mobile e poter dare nuova vita ai nostri arredi.

Le soluzioni adottabili sono le più disparate. Si possono utilizzare i decorativi lisci o materici, opachi o perlati, rulli decorativi o smalti dai colori accattivanti, senza porre limiti alla fantasia e alla creatività.

Una volta identificato il risultato che si desidera ottenere e scelte le finiture, è necessario preparare il supporto per poter procedere al restyling di un mobile vero e proprio. Occorre quindi analizzare il mobile ed identificare il tipo di materiale di cui è composto, come spiegato in questo articolo qui.

In linea generale, la cosa principale è far sì che la vostra base di partenza sia liscia ed omogenea, che i forellini siano stati precedentemente stuccati, che tutte le parti non ancorate siano state ripristinate e che la superficie sia stata accuratamente sgrassata con un prodotto neutro.

Con una carta vetrata fine, iniziate passando su tutta la superficie da trattare in modo da eliminare il primo strato di lucido ed eliminate la polverina che si è formata. Successivamente dovrete stendere uno strato di cementite o di primer aggrappante specifico per quel decorativo o quel particolare effetto scelto con un rullo delle dimensioni idonee oppure con un pennello morbido; da qui potrete procedere con la decorazione desiderata.

Restyling di un mobile 2Arrivati a questo punto del restyling di un mobile si aprono infinite possibilità di decorazione. Ne citiamo qualcuna tra quelle più apprezzate che andremo ad approfondire nei prossimi articoli:

  • Stile Shabby Chic, effetto gessoso
  • Finiture perlescenti e cangianti
  • Foglia oro e argento e in generale finiture dorate o argentate
  • Effetti sabbiati e a rilievo

#colore&consigli è la rubrica di FEL dedicata al mondo del pittore edile con e del professionista che lavora nel mondo del colore.  Lo scopo della rubrica è dare il proprio contributo per condividere con i professionisti idee, consigli ma soprattutto esperienze da chi di colore se ne intende. 
La Coloratrice nasce nel 2016 da un’idea delle blogger Francesca Motta e Antonella Sivaglieri, esperte di decorazione “sul campo” e di consulenza colore maturata anche grazie alla collaborazione con piccole e grandi aziende di pittura.