Si parlerà della norma UNI Sabato 3 marzo al FEL

Durante la prossima edizione del Festival dell'Edilizia Leggera, i principali attori che hanno elaborato e proposto la norma presenteranno per la prima volta al mercato i risvolti di questo processo, e come il mercato dovrebbe evolversi dopo la sua pubblicazione prevista il prossimo marzo.

L'evento, curato da ANVIDES , (capofila del progetto), si terrà a porte aperte e ingresso gratuito presso la sala meeting al piano 1 del Polo Fiere Lucca sabato 3 marzo alle ore 10.45 .

L'ingresso è gratuito ma sarà necessario registrarsi all'ingresso. Salta la coda compilando il format on line

Una nuova definizione di imbianchino

L'abbiamo chiamato imbianchino, cartongessista, decoratore, applicatore... e spesso non siamo riusciti a dare una definizione sufficientemente efficace per "titolare" una figura lavorativa tanto diffusa quanto poco riconosciuta in ambito professionale. Stiamo parlando di tutte quelle persone che operano nell’ambito dell’applicazione di sistemi di verniciatura, e che da tempo ormai ambiscono al riconoscimento della propria professione sul mercato.

Un primo traguardo è la proposta di una nuova definizione dell'operatore, ora chiamato PITTORE EDILE, una figura professionale eclettica ma i cui ruoli sono sempre più definiti. Ma il vero successo è la costituzione, circa un anno fa, di un gruppo di lavoro in cui hanno preso parte i principali attori del mercato, che coordinati da ANVIDES hanno lavorato per la realizzazione di una norma UNI finalizzata al riconoscimento della professione del Pittore Edile, così come già avviene nel resto d'Europa. FEL è parte attiva di questo tavolo di lavoro, e insieme agli altri attori che hanno lavorato sul tavolo della norma ha assistito a questa svolta epocale che culminerà  il prossimo Marzo 2018 quando la norma sarà pubblicata.

A cosa servirà la norma?

Ma a cosa serve una norma UNI? cosa cambierà davvero? perchè sembra tanto importante?

La norma per il PittoreEdile rappresenta un importante passo verso una vera qualificazione del settore sulla scia di quello che avviene da sempre in Germania ed in molti Paesi europei. Si tratta di uno strumento indispensabile per il professionista che finalmente con una regolamentazione potrà tutelarsi da chi si improvvisa in questo mercato sempre più complesso. Saranno valorizzati e premiati quanti padroneggiano già le tecniche del proprio lavoro, ma anche quanti saranno in grado di crescere nella formazione. L'artigiano improvvisato non si metterà più in concorrenza con il vero professionista e molto probabilmente chi non saprà affrontare le problematiche da  cantiere o seguirà adeguati corsi di formazione che lo rendano all'altezza, o non sarà più competitivo.

Una volta pubblicata, la norma rappresenterà un riferimento certo e una garanzia di qualità per il comparto e per il mercato stesso ma soprattutto uno strumento utile a cui Committenti e Imprese del settore potranno far riferimento per selezionare professionisti qualificati.

SCARICA IL PROGRAMMA