Chiamasi tecnicamente scuretto (quando si parla di decorazione) quella parte ben definita che si colloca alla sommità di una parete, per sottolineare la partizione dello spazio.

scurettoNella stragrande maggioranza dei casi, lo scuretto si ottiene in maniera molto semplice, ovvero con del nastro carta di altezza variabile (minimo 1 centimetro) posizionato sulla sommità della parete prima di pitturare la stessa con un colore in contrasto. Solitamente è di colore bianco o comunque della stessa tinta del plafone.

Il fatto di creare questo semplice stacco, anche di pochi centimetri, crea – come ben sanno gli addetti ai lavori – quella specie di cornice che rende visivamente la parete più definita. In questa direzione sono molto utili anche scuretti molto rialzati che aiutano ad “abbassare” visivamente pareti molto alte oppure creando una cornice che corre attorno a tutta la parete, utile per “contenere” un muro molto largo e creare una sorta di effetto quadro.

Oltre alla versione più semplice realizzata con la sola vernice, riga e nastro carta, esistono diverse varianti, create con supporti appositi come ad esempio profili in polistirolo o gesso. Disponibili in infinite versioni, donano quella personalità in più alla parete. Che siano semplici oppure molto rifiniti, l’importante è che siano ben inseriti nel contesto e non risultino elementi eccessivi o fuori contesto.

Un altro modo molto efficace per definire la parte superiore delle pareti è di utilizzare l’illuminazione. In questo caso il lavoro va di pari passo con la realizzazione di un controsoffitto in cartongesso che verrà appositamente illuminato con luci a led di grande impatto visivo. A tal proposito esistono diverse aziende che producono profili già preassemblati che andranno ad integrarsi con la porzione di cartongesso a soffitto e che agevolano di gran lunga il lavoro. Hanno infatti già predisposte le scanalature per inserire le strisce di led.

Quest’ultima soluzione è perfetta da proporre in ambienti contemporanei e di design ed è un elemento in più per mettere in risalto una parete o far emergere una particolare decorazione.

#colore&consigli è la rubrica di FEL dedicata al mondo del pittore edile con e del professionista che lavora nel mondo del colore.  Lo scopo della rubrica è dare il proprio contributo per condividere con i professionisti idee, consigli ma soprattutto esperienze da chi di colore se ne intende. 
La Coloratrice nasce nel 2016 da un’idea delle blogger Francesca Motta e Antonella Sivaglieri, esperte di decorazione “sul campo” e di consulenza colore maturata anche grazie alla collaborazione con piccole e grandi aziende di pittura.