Marmoplast si distingue tra i protagonisti del mercato #Colore per una spiccata attenzione nei confronti  di temi legati alla salvaguardia della salute delle persone, e della sostenibilità ambientale. Sergio De Marzo, Responsabile Tecnico dell’azienda, risponde alle domande della rubrica #ColoreSalubre.

Oggi il mercato chiede sempre maggiore attenzione riguardo a svariati temi che preoccupano per la salute delle persone: come affronta MARMOPLAST i temi più discussi del mercato? Parliamo di COV, formaldeide, muffe, ecc..

Le finiture Marmoplast dicono NO all’inquinamento indoor e ci fanno respirare aria sana.
Quando si parla di inquinamento atmosferico, ci si preoccupa dello smog e della qualità dell’aria che respiriamo per le strade delle nostre città, senza però pensare che proprio all’interno delle nostre case si nascondono sostanze killer altamente cancerogene di cui ignoriamo l’esistenza. Una di queste è la formaldeide, presente negli arredi, nei materiali da costruzione e, in modo esponenziale, nei muri interessati dalla presenza di umidità. Esistono inoltre molti altri tipi di composti organici volatili (i cosiddetti “COV”, o VOC in Inglese), altrettanto dannosi e pericolosi per la salute umana, che sono presenti nella gran parte delle pitture e vernici in commercio.
A differenza di quest’ultime, Colorificio Marmoplast garantisce il rispetto dell’ambiente e della salute delle persone proponendo soluzioni eco-compatibili a basso impatto, APEO FREE e con minimi livelli di COV.

Come la vostra azienda ha risposto all’appello globale che chiede maggiore attenzione al rispetto dell’ambiente?

Marmoplast non guarda solo alle finiture green, ma anche alla conservazione del patrimonio architettonico con un’intera gamma di prodotti per il consolidamento e la protezione dei materiali lapidei, sempre basati su formulati chimici rispettosi per la salute dell’uomo e la protezione del nostro ambiente.

Inoltre, anche nel settore delle guaine liquide, Colorificio Marmoplast riesce a fare la differenza con THERMO, un rivestimento protettivo ad alto indice di riflettanza solare (SRI) in grado di migliorare sensibilmente, in soli pochi millimetri, il risparmio energetico nella climatizzazione delle abitazioni, sia nel periodo invernale sia nel periodo estivo.

Esistono prodotti in casa Marmoplast che puntano alla risoluzione del problema della salute strizzando l’occhio al rispetto dell’ambiente?

Tra le finiture Marmoplast in netta direzione “green” si annoverano:

ECOPAINT idropittura acrilica per interni, atossica rispondente ai criteri 3-4-7-8-ECOLABEL. Lavabile, traspirante, ad alta copertura.
ECOLAC idrosmalto acrilico antimuffa, super lavabile e smacchiante per pareti e supporti a contatto con alimenti, certificato HACCP e conforme al protocollo VAA (Vernice per Ambienti con presenza di Alimenti) e ai criteri 3-4-7-8-ECOLABEL.
PLASTEX ANTICONDENSA idropittura termoisolante anticondensa, ideale per pareti interne che presentano problemi di condensa e formazioni di muffa.
PLASTEX ALLA CALCE idropittura per interni ed esterni a base di calce. Traspirante, anticondensa e antimuffa.
PLASTEX AI SILICATI idropittura minerale per interni ed esterni a base di polisilicato di potassio. Ideale per trattare pareti soggette all’insorgenza di muffe con ottima resistenza ai micro-organismi (alghe e funghi).

Mentre i prodotti di punta nel campo della conservazione architettonica sono:

GEOCEMENT speciale geopolimero per il consolidamento delle superfici cementizie con alto potere penetrante e capacità impermeabilizzante con azione di prevenzione contro alghe e muffe.
RESTAURO INVISIBILE idrorepellente consolidante ad alta traspirabilità, non filmogeno, a base di propilsiliconato di potassio, ideale per il trattamento di mattoni, pietre naturali, malte, pitture alla calce, cotto, tufo e pietra leccese.