Nel contesto lavorativo attuale, in rapida trasformazione e sempre più esigente, nel quale sono richieste competenze sempre più professionali, capacità e attitudini specifiche, la formazione sta assumendo un carattere di estrema importanza. In un periodo storico in cui l’originalità e l’innovazione dei prodotti ha durata breve, dove l’ultima tecnologia è subito superata dalla nuova, la qualità e la professionalità della risorsa umana rimane qualcosa di inimitabile, un valore competitivo che permette all’artigiano di differenziarsi sul mercato. La formazione è quindi diventata una necessità continua ed indispensabile: non è più possibile ritenere che un artigiano sia formato nel momento in cui ha appreso una serie di tecniche ed abilità pratiche, ma quando, grazie alle conoscenze acquisite, è in grado di rispondere alle svariate esigenze e richieste che il mercato gli pone di fronte.

Formare significa quindi far apprendere concetti, metodologie, strumenti e abilità nel fare, ma anche e soprattutto stimolare cambiamenti nella struttura dell’esperienza, per ottenere dalle persone comportamenti in sintonia con i propri valori e con il contesto di cui fanno parte; la formazione diventa così non solo passaggio di conoscenza, contenuti e capacità, ma anche trasmissione di idee, di pensiero e di cultura.

FEL e le Aziende partner hanno ben chiaro il valore della formazione, per questo motivo il tempo e le energie che le dedicano è di fondamentale importanza e volto alla valorizzazione del mercato professionale italiano.

Piena espressione di questa convinzione sono le isole applicative allestite durante il FEL: a partire dall’edizione di Vicenza, infatti, il tema della formazione, viene sviluppato in aree appositamente dedicate ed allestite, dove le aziende espositrici, anche in collaborazione tra loro, hanno la possibilità di organizzare workshop e dimostrazioni applicative riguardanti tecniche e prodotti e aperte a tutti, con la possibilità di interagire con gli esperti presenti. All’interno dell’isola applicativa ciascuna azienda che lo desidera può far intervenire applicatori preparati per fare dimostrazioni sull’utilizzo di particolari prodotti, tecniche o sull’uso di determinate attrezzature. Un esempio di isola applicativa è quello di AccademiaFEL, dove i nostri maestri mettono a disposizione le loro conoscenze e competenze nell’insegnamento delle tecniche pittoriche e decorative classiche (che dovrebbero essere parte fondamentale del bagaglio professionale di ogni artigiano) affrontate durante i corsi di formazione svolti durante tutto l’anno.

L’artigiano decoratore che visita il FEL ha quindi la possibilità di trovare, all’interno delle isole applicative, degli strumenti adeguati per sviluppare le proprie potenzialità, affinare le competenze già acquisite o colmare delle lacune ed in questo modo riqualificarsi e rilanciarsi sul mercato in modo competitivo.