Il 13 aprile scorso è stata inaugurata, presso il Novotel Milano Malpensa Airport, la prima mostra di Accademia FEL: un percorso tra una serie di opere in cui è possibile vedere come la maestria delle tecniche classiche di decorazione possa unirsi con l’innovazione e la creatività artistica di opere decorative moderne.

           

Da sempre l’Accademia ha come obiettivo il recupero e la valorizzazione della tradizione artigiana italiana, che fino a non molti anni fa veniva tramandata di padre in figlio, ma che oggi rischia di essere quasi del tutto persa. Dalle opere esposte nella mostra emergono la conservazione, valorizzazione e trasmissione delle conoscenze e della sapienza storica artigiana attraverso varie forme, quali la di simulazione marmi, simulazione legni, modanature e cornici, foglia d’oro e d’argento.

Nella creazione di un percorso professionale qualificante, che valorizzi la professione del decoratore, oltre alla trasmissione delle tecniche, che è colonna portante del bagaglio di ogni artista decoratore, è oggi necessario porre l’accento anche su nuove interpretazioni evolutive della tecnica verso opere che si avvicinano di più anche al contesto culturale moderno. Per questo motivo, parte integrante della mostra sono le opere decorative dal taglio contemporaneo – graffito e decorazione moderna – nate dalla capacità degli artigiani di mettere l’abilità tecnica a servizio della creatività e dell’innovazione.

Tra le opere presenti, anche quelle che hanno partecipato al concorso a sfondo solidale MissioneColoreAfrica, indetto lo scorso anno in occasione del Festival dell’Edilizia Leggera di Vicenza, grazie al quale, con l’aiuto di alcune aziende partner, sono stati raccolti i fondi per la costruzione di un centro medico in Tanzania.

In questo senso, il TemporaryWorkspace del Novotel si presenta, data la posizione ed il passaggio di un notevole pubblico, sia italiano che straniero, come uno spazio espositivo ideale dove rendere fruibile le opere e far conoscere i valori che muovono l’attività di Accademia FEL. I capolavori realizzati dai maestri decoratori e dagli artigiani allievi dell’Accademia, frutto dei momenti di formazione e dei corsi svoltisi su tutto il territorio italiano, restano in mostra fino al 30 aprile.