Si è conclusa lo scorso weekend l’edizione 2016 del Festival dell’Edilizia Leggera, l’evento che ha coinvolto tutti i professionisti del colore e della decorazione, della manutenzione e del restauro.

 

fel-articolo-01

 

   Con 60 aziende espositrici e oltre 4000 visitatori, di cui circa 3500 operatori del settore, i numeri parlano chiaro: la terza edizione del FEL ha ufficialmente consacrato l’evento come punto di riferimento imprescindibile per tutta la filiera dell’edilizia leggera.

La prossima edizione, che si terrà nel 2018 in Toscana e che già promette di essere ancora più ricca e articolata, prevede la riconferma della maggior parte delle aziende intervenute e il coinvolgimento di nuovi marchi leader nel settore: con questa prospettiva, il FEL risulterà certamente arricchito di contenuti a beneficio della qualità di un evento che ormai risulta affermato.

Non solo un successo commerciale, ma anche un contributo importante al tema della formazione professionale, sempre più sentito nel settore dell’edilizia leggera, e un momento di svago, di contatto umano e di condivisione del sapere.

 

fel-articolo-02

 

I visitatori del FEL, infatti, hanno apprezzato soprattutto la possibilità di partecipare ai numerosi convegni, seminari, dimostrazioni applicative e incontri formativi che si sono susseguiti nel corso del weekend. Lo stand dell’Accademia FEL – Formazione Edilizia Leggera è stato letteralmente invaso da artigiani e applicatori, che hanno aderito con entusiasmo al programma dei corsi che partirà a fine mese (il calendario di novembre-dicembre è già disponibile sul sito).

 

fel-articolo-03

 

E come in tutti i Festival, non poteva mancare uno spazio dedicato a svago e divertimento: artisti del body painting, musicisti, writers (con il contributo di Candis Srl), performer di contact juggling e una coloratissima sfilata in carta da parati, offerta da Decoration Srl, hanno animato il padiglione del FEL, grazie al sostegno delle aziende che hanno voluto offrire questi spettacoli ai visitatori. In occasione del sabato sera, è stato poi allestito un ricco aperitivo nell’area Street Food e il palcoscenico del FEL è stato animato dalla musica di un deejay e dall’incredibile spettacolo di luci led dei Lux Arcana con il contributo di Sikkens Italia.

 

fel-articolo-04

 

Si è concluso durante il FEL anche il concorso artistico MissioneColore Africa, con la premiazione delle opere ‘Aiyana Fiore Eterno’ di Mire Le Fay (vincitrice del primo premio: un viaggio in una capitale europea) e ‘Tribal Session’ di Arte Calce (vincitori del premio per la menzione della giuria). Tanta la soddisfazione degli organizzatori e delle aziende che hanno sostenuto il progetto umanitario, raccogliendo un importante contributo da donare all’associazione Nuova Famiglia per la costruzione di un dispensario farmaceutico a Manda, in Tanzania.

L’organizzazione del FEL, forte del successo dell’edizione vicentina, è già proiettata sul prossimo appuntamento, in Toscana nel 2018. Il prossimo FEL sarà in primavera, il periodo dell’anno migliore per coinvolgere artigiani e applicatori, a ridosso dell’inizio della ‘stagione calda’, in cui il mercato dell’edilizia leggera raggiunge il picco annuale. Le idee sono tante, lo spirito è sempre lo stesso: sarà una festa, e sarà sempre più grande!

 

 

 

 

 

 

 

Con 60 aziende